Segnalazione notizie
Richiesta informazioni
Lettere alla redazione
Forum
Notiziario Agenda Tempo Libero Storia Comuni Immagini Aziende Associazioni Sport Contatti
 
Solbiate Olona
Sul Comune sventola la bandiera dello sport
Una folta delegazione riceve a Bruxelles il simbolo di Paese dello Sport

13 Novembre 2013 - Prosegue come da programma il cammino di Solbiate Olona dopo essere stata accolta tra i Comuni Europei per lo sport in vista dell'anno 2014. Dopo aver accettato la candidatura, a nome di ACES Europa il Presidente Gianfranco Lupattelli, mercolelì 6 novembre a Bruxelles nell'aula dedicata ad Alcide De Gasperi, ha consegnato alla folta rappresentanza solbiatese la bandiera simbolo dell'investitura ufficiale.

Alla presenza dell'Eurodeputata Silvia Costa, la delegazione locale era guidata dal Sindaco Luigi Melis e comprendeva, tra gli altri, il Vice Sindaco e Assessore allo Sport Pierangelo Macchi, l'Assessore alla Cultura Mario Sansalone, il Presidente della Consulta Sportiva Solbiatese Sandia Zocchi e il Colonnello Francesco Cosimato in rappresentanza della Caserma Nato Ugo Mara.

Insieme ai quaranta Sindaci italiani fautori della medesima richiesta, Luigi Melis ha ritirato il vessillo che verrà presto esposto in Comune. Nell'occasione, non è mancato un ringraziamento verso le eccellenze presenti sul territorio, "che hanno permesso di raggiungere l'ambita meta", sottolinea il Sindaco.

ACES, Federation for the Association of the European Capitals and Cities of sport, assegna annualmente i riconoscimenti di Capitale, Città e Comune europeo dello sport sulla base di richieste avanzate dai diretti interessati. L'assegnazione segue principi di responsabilità e di etica, nella consapevolezza che lo sport è fattore di aggregazione della società, di miglioramento della qualità della vita, di benessere psico-fisico degli individui e di piena integrazione delle fasce sociali in condizioni di disagio.

La Federazione opera in sinergia con la Commissione Europea, in particolare per le iniziative presentate nel cosiddetto Libro Bianco dello Sport, grazie all'attivazione di relazioni strutturate con i principali esponenti sportivi europei, mediante la cooperazione con gli Stati membri della UE. I riconoscimenti ACES vogliono proporsi come un'opportunità a disposizione delle Amministrazioni Locali (e dei rispettivi dipartimenti competenti) per fornire un riconoscimento ufficiale alla qualità del loro impegno in materia sportiva sul territorio di competenza.

Sono nove le località italiane nella categoria sotto i 25mila abitanti che per il 2014 potranno fregiarsi del titolo Comune Europeo dello sport. In Lombardia, figurano anche Assago, Pavia, Mazzano e la Comunità Montana della Valle di Scalvo.

Volete dire la vostra?

In bacheca c'è sempre posto

 

 
Ricerca personalizzata
Volete essere sempre aggiornati sulle ultime novità? Iscrivetevi alla newsletter
 
Notiziario   Home Page